Solo quando rido (The Gingerbread Lady)

di Neil Simon

Devi essere un utente registrato per votare quest'opera.
Attendere...Attendere...
Pubblicato il 30 ottobre 2017
Quando si arriva a quell’età in cui si ha un grande futuro dietro le spalle, la vita presenta inesorabile il conto dei fallimenti. In “Solo quando rido”, divertente commedia in agrodolce di Neil Simon, una cantante, un attore, un musicista e una miss affrontano i loro insuccessi. Al centro della scena Evy, cantante di un unico successo, fuggita dalle responsabilità di una famiglia. Una vita a esibirsi nei night e le ultime dieci settimane spese a disintossicarsi dall’alcool. Sguaiata, volgare, diretta, impietosa, sensuale e dalla battuta fulminante, deve difendersi dalle oppressive attenzioni dei suoi amici e dall’ex-amante musicista Lou. Con lei l’amico intimo Jimmy, attore teatrale sempre alla ricerca della scrittura che lo renderà una star, insicuro, nevrotico, divorato dall’ansia, ma anche affettuoso, accudente, irresistibilmente gay. Fragili entrambi, indifesi davanti alla vita e all’età che avanzano inesorabili. Non va meglio a Toby, amica di sempre di Evy, convinta di essersi salvata dedicandosi anima e corpo a estenuanti cure di bellezza in onore del marito. Per salvarsi dalla spirale depressiva, Neil Simon propone dialoghi ironici e fulminanti, oltre alla speranza di un futuro migliore incarnata da Polly, figlia di Evy, che con la sua giovane semplicità mette in campo la saggezza che gli altri non hanno o non hanno saputo ascoltare. Una commedia per ridere e commuoversi ma soprattutto per riflettere, con la quale i Novattori hanno affrontato una nuova entusiasmante sfida.

Nessun commento

Lascia il tuo commento