Uomini sull’orlo di una crisi di nervi

di Rosario Galli, Alessandro Capone

Devi essere un utente registrato per votare quest'opera.
Attendere...Attendere...
4,67
su 5
Pubblicato il 5 maggio 2016

Uomini sull’orlo di una crisi di nervi è una commedia che al di là dei risvolti comici delle situazioni che si verranno a creare, mostra tra le righe ma neanche tanto, le contraddizioni e le fragilità che quattro amici, superata la fatidica soglia degli “anta”, hanno nei loro rapporti con il gentil sesso.

Uomini sull’orlo di una crisi di nervi, commedia scritta a due mani da Alessandro Capone e Rosario Galli, ha debuttato nel 1993 con attori del calibro di Pino Ammendola, Vincenzo Crocitti, Gianni Garofalo, Nicola Pistoia e Claudia Koll e, successivamente, è stata portata in scena da Roberto Ciufoli (Premiata Ditta), Massimiliano Giovanetti, Paolo Ricca, Roberto Brunetti (er Patata) e Nathalie Caldonazzo.

Visto il successo ottenuto, la commedia Uomini sull’orlo di una crisi di nervi nel 1995 è stata realizzata in versione cinematografica, sempre per la regia di Alessandro Capone.

E’ una commedia che con i suoi tempi comici perfetti metterà a dura prova sia gli attori che si cimenteranno sulle scene, sia il regista. 

La trama racconta di quattro amici, Gianni, Vincenzo, Pino e Nicola che si riuniscono, come ogni lunedì, per giocare a poker. Ciascuno dei quattro amici ha una storia matrimoniale differente: Vincenzo vive un lungo matrimonio ed ha due figli, Gianni è sposato da sei mesi, Pino è separato ed ha un figlio mentre Nicola è sposato da due anni, dopo essere passato attraverso diverse convivenze. Durante la partita, a Pino viene l’idea di telefonare ad una escort che scompigli la serata dei quattro amici. Lascia così un messaggio nella segreteria telefonica di una certa Yvonne. Quando costei si presenterà, a Pino toccherà apprendere che a rispondere al suo messaggio non è stata Yvonne, bensì …

La versione della Compagnia Papaveri e Papere ha debuttato al Teatro Gentile di Fabriano il 13 dicembre 2014, il video è invece stato registrato il 27 dicembre 2015, sempre al Gentile, al termine di una tournèe che ha visto lo spettacolo in replica in numerosi teatri italiani tra cui il Teatro 7 di Roma.

6 commenti

Lascia il tuo commento